0546 620109Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La questione della "SICUREZZA dei DATI" si presenta nel momento in cui avviene l'interconnessione tra elaboratori e vengono messi in condivisione risorse e dati, sia software che hardware. In questa condizione infatti, terze parti possono intercettare i dati trasmessi sfruttando le vulnerabilità presenti.

Per ovviare a ciò, considerando il fatto che Internet per la sua origine didattica non prevede/va sistemi di sicurezza impliciti, le difese devono essere implementate o sugli stessi calcolatori o realizzando strutture di reti particolari.

 

COME OTTENERE SICUREZZA INFORMATICA ed evitare PERDITA DI DATI?

  • FIREWALL

    Nell'Information Technology e nel campo delle reti di computer, un firewall è un componente passivo di difesa perimetrale che può tra l'altro fare da collegamento tra due o più parti di rete.

    I firewall forniscono un livello di protezione alla rete interna per accedere ad Internet.

    Permettono di pubblicare servizi web in maniera sicura e stabilire connessioni con sedi remote in modalità VPN (Vitual Private Network), così come accesso remoto alla sede in maniera sicura.

  • INTRUSION DETECTION SYSTEM

    L'Intrusion Detection System (IDS) è un dispositivo software e/o hardware utilizzato per identificare accessi non autorizzati ai computer o alle reti locali.

    Le intrusioni rilevate possono essere quelle prodotte da tool automatici o da utenze con differenti livelli di esperienza che sfruttano programmi semiautomatici.

    L' Intrusion Detection/Prevention System aumenta il livello di sicurezza della rete informatica compreso l'accesso a Internet.

    Viene evitata la propagazione di programmi potenzialmente malevoli come virus e worm, e sono rilevati e segnalati tentativi di acceso non autorizzati.

  • ANTIVIRUS

    cript password

    Oggi giorno in tutto il mondo vengono elaborati e diffusi virus sempre più sofisticati con lo scopo di attaccare le vulnerabilità di un sistema al fine di renderlo instabile, causandone disservizi o nel peggiore dei casi il blocco totale.

    Tale minaccia riguarda sia le grandi aziende che spendono ingenti somme di denaro per la sicurezza informatica, che l'utente comune, che accede alla rete dal proprio pc di casa per effettuare le più svariate operazioni.

    L'avvento dell'era telematica ha portato inoltre ad un sempre più crescente numero dei "veicoli" per propagare l'infezione virale e il pericolo è rappresentato ora anche da una nuova classe di codice nocivo: "backdoor" e "cavalli di troia" (trojan). I primi sono applicazioni che creano "varchi" all'interno di un sistema permettendo all'hacker di acquisirne il possesso; i secondi sono programmi che effettuano operazioni spesso dannose all'insaputa dell'utente.

    Un insieme di accorgimenti e strumenti da adottare, primo fra tutti un buon prodotto antivirus, permettono di far fronte a questo tipo di attacchi o di limitare al massimo i potanziali danni.

  • ANTISPAM

    Il servizio antispam "Email Firewall" di HERMES protegge i sistemi di posta elettronica da qualsiasi tipo di spam e da allegati pericolosi.

    La tecnologia anti-spam utilizzata segue il seguente schema:

    Il servizio potrà essere attivato per tutte quelle aziende, dalle piccole e medie imprese alle grandi, che dispongono di un dominio internet con associata la posta elettronica.

  • CONTENT FILTERING

    L’integrazione dei servizi viene oggi indirizzata non solo sulla base delle reti di trasporto IP ma anche mediante un’unica interfaccia applicativa di accesso ai contenuti ed alle informazioni. Per esempio molti dei servizi che oggi trovano posto in Internet o Intranet vengono ormai trasportati attraverso il ben conosciuto protocollo HTTP.

    Quello che ne consegue, in termini di sicurezza informatica, è la necessità di affiancare ai tradizionali e consolidati sistemi di controllo, quali Firewall ed Intrusion Detection Systems, altrettanto sofisticati strumenti orientati al contenuto informativo.

    L’esigenza di aumentare il livello di controllo sui contenuti nasce quindi dal fatto che le minacce si evolvono sulle base delle reazioni di chi vuole contrastarle.

    In ambito di sicurezza informatica un ambiente, inteso come un'insieme di utenti/operatori, applicazioni e banche dati, eredita il livello di vulnerabilità della componente più debole.

    Ad oggi l’elemento debole e minacciato della catena è sempre più il livello applicativo. Ne consegue dunque l’esigenza di identificare, rafforzare e raffinare gli strumenti di controllo e protezione che operano a tale livello.

    A tal fine dotarsi di strumenti tradizionali quali AntivirusAntiSpyWare AntiSpam senza accostare una soluzione di Content Filtering risulta quasi indispensabile per ottenere la "quadratura del cerchio".

    In definitiva quindi un software di Content Filtering è in grado di limitare o permettere l'accesso a siti Web in base alla loro categoria di appartenenza o alla loro reputazione ed in base alle policy aziendali.


CHIEDICI UN SECURITY CHECK GRATUITO  

 

 

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Newsletter

Please wait

Hermesit

Contattaci

Via Volta, 5/6 - 48018 Faenza (RA)

Tel. 0546.620109

Fax 0546 625350

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Il nostro sito utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza quando lo si utilizza. Per maggiori informazioni a riguardo consultare la Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito